Il percorso di Anna Domenici è racchiuso nelle sue origini: la Toscana dei suoi Padri, poeti e cantori della natura, filosofi del paesaggio, illustratori di leggende.

“…Nel 1970 entra nell’ufficio stilistico di Krizia e diventa il braccio destro creativo di Mariuccia Mandelli: una
collaborazione simbiotica che dura ventiquattro anni e da cui per esempio, nasce nel 1980 il plissé a ventaglio…”
(*) che diventerà una pietra miliare nella Storia della Moda.
Nel 1995 è nominata Direttore Artistico di Mila Schön determinandone un nuovo successo internazionale.
Dal 1996 è Docente all’Università degli studi di Urbino dove prepara i futuri talenti nella Scuola per Progettisti di
Moda.
Nel 1998 dà vita al suo Marchio a misura della sua capacità di rinnovarsi; materia e e disegno modellano un
percorso che confluisce negli oggetti e nei simboli di una tradizione culturale molto raffinata: Siena e i Maestri
dell’Arte, la leggenda del Palio. Una Collezione che nasce col pieno accordo dell’Ente che tutela il Palio di Siena.
Dal 2002 al 2005 è Docente di “Scienza della Moda e del Costume” presso l’Università degli Studi di Roma “la
Sapienza”
(*) Dizionario della Moda a cura di Guido Vergani. Ed. Baldini & Castoldi, Milano 1999.